THREAT INTELLIGENCE

Il team DEAS, attraverso l’utilizzo di sofisticate piattaforme di analisi e gestione della minaccia, svolge un’articolata attività di Intelligence atta a poter sviluppare un punto di vista terzo rispetto ai rischi di penetrazione e vulnerabilità di rete, database e dati.

I sistemi DEAS di Threat Intelligence svolgono una funzione predittiva: raccolgono informazioni per delineare le possibili minacce cyber dal punto di vista tecnico, individuando potenziali target e trend correlati a contesti operativi specifici.

I servizi di Threat Intelligence permettono di automatizzare e gestire la sicurezza aziendale, mitigando il rischio degli eventi nel cyberspazio. Inoltre, le Threat Maps prodotte da DEAS offrono una rappresentazione grafica affascinante fornendo al contempo elementi preziosi per la Cybersecurity.

ALLERTA COSTANTE IN TEMPO REALE

Tracciamento automatico e notifica immediata delle minacce Darknet.

MONITORAGGIO MIRATO E PROFONDO

Rileva le minacce contro dirigenti, prodotti e fornitori dell’azienda.

VALUTAZIONE DELLA MINACCIA ESTERNA

Ricerca guidata da analisti e report approfonditi per mappare tutte le minacce esterne.

OGNI ATTACCO INIZIA CON UNA FASE DI RACCOLTA DI INFORMAZIONI

L‘Information Gathering costituisce spesso la fase prodromica di un attacco informatico. Le relazioni tra i dipendenti all’interno dell’organizzazione, la distribuzione di privilegi amministrativi all’interno della rete e informazioni tecniche sui sistemi IT sono le informazioni più preziose. DEAS raccoglie questi dati e fornisce all’organizzazione un dossier inerente le informazioni sui propri sistemi.

La Threat Map è uno strumento utile per individuare visivamente le fonti delle cyber-minacce, a completamento del ciclo di Intelligence Threat sviluppato da DEAS.

Intelligence dei rischi informatici

 

Identifica l’host principale dell’attaccante

Fornisce una connessione visiva delle minacce, trasformando i dati in informazioni di intelligence

Sviluppa informazione complete, semplificate o personalizzate per limitarne l’ambito (ad esempio per visualizzare solo gli attacchi DDoS)

Monitora uno specifico arco di tempo in modo da poter studiare fenomeni di attacco particolari

CYBERSECURITY
CONTATTI