La diversità è l’unica cosa che tutti noi abbiamo veramente in comune: festeggiamola tutti i giorni.
(Winston Churchill)

DIVERSITY MANAGEMENT

DEAS aderisce a nuovi standard dei modelli di impresa, dando vita ad un ambiente di lavoro e ad una cultura organizzativa che supporta la valorizzazione delle differenze del suo personale. Il Diversity Management implementa scelte gestionali basate sulla centralità della persona, per evolvere l’approccio di discriminazione positiva delle Pari Opportunità in un approccio formativo, inclusivo e trasversale a più categorie.

L’attenzione per il fattore umano non è solo un aspetto della cybersicurezza: è il modo in cui la stessa azienda sviluppa le sue potenzialità organizzative, dai meccasimi di reclutamento all’ambiente di lavoro, dalla formazione alla comunicazione aziendale.

Per DEAS innovare il comparto della cybersicurezza è innovare al contempo i suoi sistemi di gestione. Senza un approccio davvero integrato all’evoluzione digitale, dai suoi protagonisti ai suoi prodotti finali, non è possibile affrontare adeguatamente e vincere le cyber-challenges presenti e future.

HUMAN FACTOR

HUMAN RESILIENCE

GOVERNANCE ETICA

Il Diversity Management di DEAS è un modello pensato “a misura” dell’azienda, e ispirato a precisi princìpi gestionali:

Compliance etica. L’azienda sperimenta un modello di eccellenza per la gestione delle risorse umane attraverso la ricezione e l’applicazione degli interventi normativi in materia di pari opportunità e categorie protette, elevando lo standard etico nel comparto della cybersicurezza.

Human Empowerment. La diversità in un’organizzazione aziendale è un fattore strategico di lungo termine. Una scommessa che consente di attirare personale qualificato, migliorare il clima aziendale, aumentare la motivazione del personale e vincere gli svantaggi dell’omologazione.

Worker Awareness. La campagna di sensibilizzazione sull’eterogeneità di background e ruoli nell’azienda promuove la responsabilizzazione di ogni lavoratore, che si concepisce come ingranaggio importante di una catena di valori unica.

Creativity. Senza creatività non c’è né proiezione né evoluzione della cybersicurezza. L’analisi predittiva dei cyber-rischi non richiede soltanto una visione tecnica, ma un lavoro di team building capace di includere sforzi e contributi diversi per promuovere il cambiamento incrementale.

Resilienza organizzativa. Un’azienda oggi è in grado di anticipare, prepararsi e rispondere al cambiamento soltanto se alla sua adattabilità strategica può sommare le cinque “c” del lavoro di gruppo: coordinamento, cooperazione, condivisione, capacità e connessione.